Acquistare l’attrezzatura giusta e capire come scegliere una macchina fotografica per la prima volta, è senza dubbio un’impresa difficile ma non impossibile.

In questo articolo ti mostreremo quali sono i criteri vincenti per scegliere la fotocamera che fa per te, soprattutto se sei alle prime armi.

Ai tempi della fotocamera Brownie, nel 1900, comprare una macchina fotografica era piuttosto semplice. Con il passare del tempo e dunque con l’evoluzione tecnologica, è diventato sempre più difficile per via della vasta gamma di prodotti sui quali la nostra scelta può basarsi.

Al giorno d’oggi le fotocamere moderne sono talmente diverse e avanzate che scegliere quella giusta da acquistare non è così semplice.

Quasi tutti possediamo uno smartphone in grado di fare foto di una qualità decente dunque, diventa ancora più complesso capire a quando una fotocamera potrebbe fornirci un effettivo vantaggio.

Vediamo insieme tre tipi di fotocamere, dalle compatte alle DSLR passando per le mirrorless, cerchiamo di capire qual è la fotocamera più adatta ad ogni tua esigenza.

Nei paragrafi successivi quindi parleremo di:

  • Macchina fotografica compatta;
  • Macchina fotografica Mirrorless;
  • Macchina fotografica Reflex.

Macchina fotografica compatta

Le macchine fotografiche compatte comprendono davvero diverse tipologie, dai modelli compatti, economici e facili da usare a quelli più avanzati con zoom lunghi, sensori di grandi dimensioni e controlli manuali completi.

La caratteristica comune a tutte, che non varia, è l’obiettivo che non può essere rimosso dalla fotocamera.
Le fotocamere con un sensore molto più grande di un comune point-and-shoot, o del telefono, la qualità dell’immagine migliora decisamente.

Purtroppo, però un sensore più grande comporta un aumento di grandezza di tutto il corpo macchina obiettivo compreso.

Una delle migliori fotocamere compatte che ci sentiamo di consigliare è senz’altro la Sony RX100 anche, ma ovviamente non solo, perché le sue dimensioni rimangono piuttosto contenute.

Attualmente la Nikon P1000 detiene il record per lo zoom più lungo, con una potenza di 125x ovvero una lunghezza focale equivalente a 24-3.000 mm. Questo tipo di fotocamera offre una discreta flessibilità di ripresa in un corpo relativamente compatto.

Tuttavia, va ricordato che i superzoom hanno la qualità fotografica limitata di una fotocamera compatta per via dei loro piccoli sensori.

Ci sono dei modelli di fascia alta, come la serie Sony RX10, che possiedono dei sensori da un pollice più grandi e nonostante la qualità dell’immagine risulti essere migliore su questi modelli, non riescono comunque ad eguagliare il risultato finale di un superzoom a sensore piccolo.

Macchina fotografica Mirrorless

La categoria di macchine fotografiche mirrorless presenta senza dubbio una qualità d’immagine elevata ed è dotata di diverse opzioni creative nonché di prestazioni più veloci rispetto alle inquadrature.

La caratteristica di queste fotocamere sta nel fatto che non possiedono lo specchio, da qui il nome “mirrorless”, e il mirino ottico che si trova nelle reflex digitali. Questo tipo di fotocamera è sempre in modalità live view, sia che si stia guardando mediante lo schermo LCD che mediante un mirino elettronico (EVF).

Le mirrorless sono tendenzialmente più costose rispetto alle fotocamere compatte anche se è possibile trovare in commercio dei modelli relativamente più economici rispetto fotocamere digitali premium, i cosiddetti entry-level.

La grande maggioranza delle fotocamere mirrorless possiede almeno 20 megapixel, che sono ideali per la maggior parte dei fotografi, tuttavia se si intende massimizzare la risoluzione bisognerà orientarsi verso sensori più grandi.

Al momento la Sony A7R IV, con ben 61 megapixel, detiene il record per la fotocamera full-frame con la più alta risoluzione.

Macchina fotografica Reflex

La macchina fotografica Reflex, ovvero DSLR (Digital Single-Lens Reflex), è una fotocamera digitale ad obiettivo singolo che utilizza un sensore al posto della pellicola tradizionale, mentre per quanto riguarda le altre caratteristiche base restano invariate rispetto ad una normale fotocamera SLR.

Le reflex digitali si trovano sulla stessa fascia di prezzo delle fotocamere mirrorless e riescono a coprire un vasto ventaglio di consumatori, dal principiante al professionista.

Sicuramente una DSLR di livello base riesce ad offrire una qualità d’immagine decisamente superiore rispetto ad una fotocamera compatta per via del suo sensore più grande, senza però riuscire ad offrire la velocità e gli extra di una DSLR professionale. Dunque, se per te le dimensioni di una DSLR non sono un problema, il consiglio è quello di preferirla ad una fotocamera compatta.

Rispetto invece ad una fotocamera mirrorless, nonostante presentino diversi vantaggi, le reflex digitali non necessariamente mostrano una migliore qualità dell’immagine o una maggiore versatilità.

Infatti, bensì i mirini elettronici siano decisamente migliorati, alcuni fotografi continuano a preferire il mirino ottico della DSLR. Dal momento che il mirino ottico dispende pochissima energia, questo è uno dei motivi per cui le reflex digitali presentano una durata della batteria decisamente superiore.

Anche se una DSLR di fascia media riesce comunque ad ottenere più di mille esposizioni con una singola batteria.
Il punto debole delle DSLR è senz’altro la dimensione. Il corpo macchina risulta infatti troppo grande e pesante sia rispetto alle mirrorless che rispetto alle fotocamere compatte.

Per un principiante sicuramente è più indicata una fotocamera mirrorless rispetto ad una DSLR.

Macchina fotografica Prezzi

In linea di massima non sempre il prezzo fa la macchina fotografica, nel senso che non sempre ad un prezzo alto corrisponde una buona fotocamera per cui il consiglio è quello di valutare la propria disponibilità e soprattutto le proprie necessità.

È infatti inutile acquistare una fotocamera costosa, con infinite funzionalità, se effettivamente si è consapevoli di non utilizzarle mai.

Il consiglio che vogliamo darti è quello di provare sempre la fotocamera che vuoi acquistare.

Questo perché è fondamentale che la fotocamera sia “comoda” da tenere, che non sia troppo grande o troppo piccola per le tue mani, che non sia pesante e che i pulsanti siano facilmente raggiungibili dalle tue dita.

Insomma, la fotocamera ideale è una fotocamera intuitiva, in cui i menu sono strutturati in modo semplice e logico, mentre in termini di ergonomia dovrebbe presentare una rapida accessibilità alle funzioni più utilizzate.

Sicuramente, nell’era degli smartphone i modelli touchscreen consentono un’esperienza utente più familiare, però se lo schermo non è ben calibrato al tocco possono risultare frustranti.

Tuttavia, molte di queste sensazioni sono oggettive, per cui come abbiamo già detto sarebbe meglio provare prima di acquistare.

Megapixel macchina fotografica

Leggendo le schede tecniche della fotocamera è possibile vedere che le mirrorless e le DSLR in alcuni casi hanno conteggi di megapixel simili (16MP, 20MP e così via).

Ma non bisogna lasciarsi ingannare Megapixel della macchina fotografica poiché la dimensione fisica del sensore ha più importanza per la qualità dell’immagine che per il numero di pixel su di esso.

Dunque, nonostante siano presenti anche fattori di qualità soggettivi, quali il controllo della profondità di campo, l’importante fattore oggettivo è che un sensore più grande è in grado di raccogliere più luce.

In conclusione, quello che vogliamo dirti è che non devi aspettarti che una mirrorless possa essere paragonabile a una DSLR, anche se possiede più megapixel.