Blog

Settembre 10, 2019

Accessori Fotografia Sportiva: Treppiedi, Monopiede, Moltiplicatori…

Sicuramente fra gli accessori fotografia sportiva migliori che non devono mancare ad un fotografo sportivo troviamo: il monopiede, il treppiedi, il moltiplicatore di focale e tanti altri che vi elencheremo nel corso dell’articolo di cui abbiamo già parlato nella nostra Guida Fotografia Sportiva.

Spesso i treppiedi e monopiedi tendono ad essere piuttosto costosi anche per un fotografo sportivo che non è alle prime armi.

Ma quali i migliori accessori per i fotografi professionisti?

Di sicuro quelli di cui vi parleremo oggi non possono mancare nel vostro kit.

Treppiedi e monopiedi sono necessari a tenere ferma la tua attrezzatura senza rischiare che si rovesci per poi rischiare di rompere parte del vostro equipaggiamento.

Se siete dei fotografi con attrezzatura da principianti questo articolo vi sarà utile.

Ecco i migliori treppiedi economici e monopiedi sul mercato.

Vi aiuteremo a capire come distinguere un treppiede utile e poco costoso, che non avrai difficoltà a posizionare a bordo campo, nel fango, come spesso nei campi di calcio a 11 obsoleti potrebbe avvenire.

Sarai in grado di usarli nella tua prossima avventura fotografica o di metterli nella borsa fotografica per un servizio fotografico eseguito all’interno di un locale.

Treppiede o monopiede? Quale scegliere?

Per farla molto semplice i treppiedi possono essere semplici come una bicicletta o completi come una bella moto sportiva.

Forse sembra esagerato, ma sappiate che ad oggi la gamma di treppiedi e monopiedi è molto ampia.

Si parte dai treppiedi leggeri a quelli che hanno una capacità di carico veramente ridotta, ma sappiate che i treppiedi economici non possono avere tutte le stesse caratteristiche.

Nonostante ciò possono comunque aiutarti a catturare immagini con una lunga esposizione e i time-lapse.

I monopiedi economici possono aggiungere maggiore stabilità e comfort ai tuoi scatti ma ricorda che non sono costruiti con materiali costosi.

L’importante è scegliere un treppiede economico non troppo ingombrante e stabile.

I treppiedi economici di solito vengono costruiti utilizzando materiali più pesanti come l’alluminio o leghe di alluminio.

Infatti questi sono più difficili da portare in giro, ma sappiate che offrono ancora un buon supporto per la fotocamera che vi consentirà di scattare immagini di alta qualità.

Quando acquisti un treppiede, controlla sempre che sia più stabile possibile e meno suscettibile alle vibrazioni causate dal vento per esempio.

Sappi che un treppiede con una maggiore capacità di peso sarà più robusto, assicurati anche che riesca a supportare altri accessori per la fotografia sportiva oltre alla tua macchina fotografica, come una lente più o meno pesante ed un flash.

Se viene utilizzata una fotocamera compatta e leggera, è più facile trovare un treppiede economico.

Ricordati che sei vuoi utilizzare un teleobiettivo Canon, controlla la massima capacità di carico.

Un’altra cosa molto importante è controllare l’altezza massima del treppiede.

Un treppiede troppo corto potrebbe essere troppo limitante.

Sicuramente sarà più difficile trovare un buon treppiede sotto i 100 euro, ma non è impossibile.

Prima di acquistarlo assicurati che il treppiedi possa estendersi comodamente all’altezza dei tuoi occhi.

Scegliere un treppiede con una testina base può anche ridurre il costo senza sacrificare la stabilità. Le testine video di solito sono più costose, quindi se dovrai scattare solo foto, ti consigliamo ti tenere una testa a sfera.

Potresti anche trovare piuttosto utile una testa inclinabile, ma potrebbe aumentare il prezzo.

I migliori treppiedi e monopiedi a meno di 100 euro

La cosa più importante da ricordare quando si prende in mano un treppiede è che i treppiedi economici sono progettati per macchine fotografiche economiche. Un pesante zoom da 2.000 euro probabilmente non dovrebbe essere utilizzato su un cavalletto da 50 euro.

Di sicuro le lenti più grandi renderanno pesante il tuo equipaggiamento. Questo può far capovolgere i treppiedi economici a bassa capacità, per cui non ti conviene rischiare.

Sicuramente per una DSLR di base e un obiettivo standard un treppiedi economico farà il suo lavoro.

Ricorda inoltre che i treppiedi economici non sono i migliori treppiedi sul mercato.

Non dureranno dieci anni come quel treppiede di marca che avete pagato più di 200 euro.

Ma per i fotografi con un budget basso, ci sono alcuni treppiedi e monopiedi eccellenti anche sotto i 100 euro.

Per quanto riguarda un monopiede invece, solitamente è più economico del treppiedi ma dovete comunque far caso a specifiche come peso e altezza.

I monopiedi sono anche meno costosi dei treppiedi e vengono utilizzati più spesso nella fotografia sportiva.

Non è possibile eseguire una lunga esposizione, ma ti aiutano a togliere il peso dal equipaggiamento dalla schiena e dal collo.

Sicuramente aggiungono un po’ di stabilità ai teleobiettivi lunghi come un Canon EF 300 2.8 o un 400 2.8.

Scegliere un treppiede buono a basso costo

Scegliere un treppiede buono a basso costo

Davis & Sanford Voyager LTB con testa a sfera BHQ8

Questo treppiede economico da 80 euro racchiude molte delle funzionalità associate a prodotti con valori più alti.

Le gambe del treppiede sono a quattro sezioni e possono essere impostate su diversi angoli.

L’altezza viene regolata usando dei blocchi a scatto, che tendono ad essere più robusti dei blocchi a spirale.

Nonostante la versatilità, il treppiede pesa solo tre chili.

Davis & Sanford è un marchio rispettabile e molti utenti lo scelgono.

Per i giorni ventosi vi consigliamo un gancio per contrappeso per poter agganciare anche una borsa sul cavalletto per un ulteriore supporto.

E’ inclusa una bussola e punte delle gambe regolabili.

La testa a sfera include anche una piastra a rilascio rapido per rendere tutto più veloce ed ha un’eccellente gamma di funzioni per il prezzo a cui viene venduto.

Manfrotto MK Compact Advanced treppiede

Questo era venduto originariamente al prezzo di 100 euro circa.
Ma ora che il treppiedi Manfrotto Compact Advanced con testa a tre sfere ha qualche anno, è possibile trovarlo quasi alla metà del prezzo attuale.

Sebbene non sia uno dei migliori treppiedi della Manfrotto, è un solido treppiede economico di una grande società.

Il treppiedi riesce a supportare sufficientemente una reflex digitale entry-level e con uno zoom fino a 200 mm.

A differenza della maggior parte dei treppiedi in questa lista, il Manfrotto in questione incorpora una testa panoramica e inclinabile a tre vie.

Ha due leve indipendenti per il controllo del movimento e questo offre la più possibilità di eseguire scatti più semplici.

Ma siamo sinceri, rende il treppiede un po’ più ingombrante.

Nonostante la testa del treppiede più grande, il treppiede è abbastanza compatto.

L’Advanced Compact offre diverse funzionalità e una base stabile per la fotocamera ad un prezzo ragionevole.

E’ un’opzione solida per i fotografi appassionati senza spendere un sacco di soldi.

Oben AC-1321 Treppiede in alluminio con testa a sfera

Con un peso inferiore ai tre chili il treppiede in alluminio Oben AC-1321 è ben costruito per circa 90 euro.

Non è il treppiede più alto o più economico, ma è ben costruito e abbastanza robusto per i fotografi amatoriali.

Gli angoli delle gambe regolabili e una colonna centrale reversibile consentono al treppiede di scattare sia in basso che in alto senza problemi.

I piedini bloccabili sono semplici da installare così come la fotocamera, grazie ad una piastra di montaggio rapido inclusa.

Anche la colonna centrale si regola rapidamente con una facile manopola.

Sono inclusi anche un gancio a bolla e un gancio per il contrappeso.

Sappi che la testa a sfera non è l’ideale per i video, ma consente regolazioni rapide dell’angolazione.

Il treppiede utilizza dei piedini con la punta in gomma.
Questo non è il miglior treppiede di Oben, ma è robusto e offre una buona gamma di funzionalità considerando il prezzo così basso.

Scegliere un monopiede buono a basso costo

Scegliere un monopiede buono a basso costo

Davis Sanford Vista Trailblazer Monopiede compatto leggero

I supporti per fotocamere non sono molto più economici di questo qui.
Il Monopiede in questione si vende per meno di 75 euro e per i fotografi con attrezzatura leggera che vogliono provare un monopiede fa il suo lavoro.

I fermi regolano facilmente l’altezza del monopiede.
Con un peso di leggero, il monopiede sarà molto leggero da portare insieme al resto della propria attrezzatura.

Non è il monopiede più completo ma di sicuro è un buon affare per i budget bassi e per i fotografi con poca esperienza.

Monopiede in alluminio serie Benro Adventure 3

Trovare un monopiede lowcost per gestire attrezzatura leggere è facile, ma il Monopiede di alluminio Benro MAD38A Adventure Series 3 è in grado di gestire anche attrezzatura robusta ad un prezzo basso.

Questa maggiore capacità di peso rende il monopiede eccellente anche per gestire obiettivi robusti e pesanti. Questo monopiede è anche un ottimo compagno di viaggio.

A differenza della gran parte dei monopiedi economici che conosciamo, questo ha un piedino in gomma che aiuta a mantenere il monopiede in una stabile posizione.

Incorpora anche le serrature a scatto per regolazioni rapide.

Ci sono monopiedi più economici sul mercato ma questo offre una capacità di peso per una buona qualità a prezzi piuttosto convenienti, considerando tutte le caratteristiche che ha.

Se hai un budget più alto, il monopiede in questione è disponibile anche in fibra di carbonio.
Ma sappi che la riduzione del peso è leggera e l’aumento del prezzo si fa sentire.

Come la maggior parte dei monopiedi, non c’è una testa inclusa.

I moltiplicatori di focale 1.4x e 2x

I moltiplicatori di focale 1.4x e 2x

Sicuramente un ottimo accessorio per la tua macchina fotografica può essere il duplicatore di focale.

Praticamente è lente che viene inserita tra corpo macchina e obiettivo che consente di avere una lunghezza focale più vasta.

Il moltiplicatore 1.4x è in grado di aumentare la lunghezza di un obiettivo.

Significa che se montate sulla vostra fotocamera l’obiettivo del 70-200 f. 2.8 con un duplicatore 1.4x, otterrete un obiettivo con una lunghezza focale di 98-280 mm f 3.92.

Quindi significherà avere maggior lunghezza focale, con una minor escursione focale.

Per maggiori informazioni sui costi e le caratteristiche del Canon 1.4x date uno sguardo qui:

Il moltiplicatore 2x è in grado di duplicare la lunghezza di un obiettivo.

Significa che se montate sulla vostra fotocamera l’obiettivo del 70-200 f. 2.8 con un duplicatore 2x, otterrete un obiettivo con una lunghezza focale di 140-400 mm f 5.6.

Per maggiori informazioni sui costi e le caratteristiche del Canon 2x date uno sguardo qui:

Sicuramente consigliamo i duplicatori negli sport di squadra che si effettuano all’aperto, utilizzarli al chiuso è un po’ limitante perché avete bisogno di maggior luminosità che un duplicatore non può di certo darvi.

Consigli Fotografia Sportiva per principianti

Sembra semplice ma è incredibilmente importante conoscere lo sport che si vuole fotografare ed è il primo dei Consigli fotografia Sportiva per principianti.

Bisogna avere molta familiarità con lo sport che si fotografa per portare a casa gli scatti migliori.

In sostanza dai propri scatti bisogna far uscire le emozioni.

Fotografandole mentre vincono, quando perdono e quando si emozionano.

Sarà anche importante conoscere i personaggi da fotografare.
A prima vista, nella lotta di ogni tipo ad esempio, sembra quasi che le persone si abbraccino, mentre potrebbe essere interessante una foto delle mani che cercano di ottenere una presa specifica sul corpo dell’avversario.

Ogni sport ha i suoi momenti caldi e momenti più tranquilli.

Per esempio ci sono tempi e luoghi in cui l’azione ha un picco importante.

Segnare un goal o tagliare il traguardo è un momento interessante, ma ce ne sono molti altri e dovete imparare ad anticiparli.

Ad esempio potrebbe esserci un giocatore che esulta segnando un goal in un modo particolare, per esempio.

Sappi che lo sport è imprevedibile, quindi potrebbe anche non accadere esattamente come pensi, ma se sei preparato allora non ti perderai nulla.

La chiave per catturare momenti decisivi è avere il kit perfetto a portata di mano.

Tutto finisce in un lampo, quindi conviene ampliare il proprio punto di vista ed estendere le possibilità di scattare foto diverse.

Ecco perché è interessante anche utilizzare delle telecamere remote impostate con diverse angolazioni con un grilletto remoto per esempio.

Di sicuro la nuova tecnologia di messa a fuoco automatica ci ha permesso di ottenere molto più successo.

La Canon EOS-1D X Mark II e la Canon EOS 5D Mark IV sono due macchine che hanno rivoluzionato la fotografia sportiva. Possiedono autofocus selezionabili e il sistema di localizzazione iTR EOS che facilita il tracciamento dei soggetti in movimento con un autofocus preciso.

La fotografia sportiva: teleobiettivo si o no?

La gente pensa che i fotografi sportivi diventa tali solo grazie all’acquisto di obiettivi enormi.
Non è così, ci sono così tanti eventi sportivi che non hanno bisogno di pass per partecipare, come maratone ed eventi ciclistici ed avrete la possibilità di avvicinarvi molto all’azione, quindi l’obiettivo lungo non servirà affatto.

Di sicuro uso obiettivi lunghi perché sono mi trovo spesso in aree stampa e sono lontana dai soggetti che devo fotografare.

Ma sappi che in una gara ciclistica puoi praticamente avvinarti ai ciclisti e scattare con un obiettivo grandangolare.

Come gestire il proprio Kit Fotografico Sportivo

Come gestire il proprio Kit Fotografico Sportivo

Il kit fotografico dello sportivo al giorno d’oggi deve essere completo e dovrai sempre averne il controllo.

Non lasciare che il tuo equipaggiamento ti sovrasti, sii padrone della tua attrezzatura. La mia prima macchina fotografica è una 5D mark III ed ha un autofocus sorprendente.

L’ho sempre utilizzata in modalità AI Servo, quindi la messa a fuoco si sposta con il soggetto.

Ciò migliora enormemente la qualità e la frequenza di scatto.

Avendo un sensore molto sensibile alla luce fa si che diventi più semplice lavorare in condizioni di luminosità limitata.

Sperimenta differenti velocità dell’otturatore

Non d’accordo con tutti quei fotografi che scattano a 1/1600 di secondo.

È un’idea sbagliata secondo me che i fotografi sportivi mettano sempre la fotocamera a una velocità dell’otturatore così alta.

In una partita di calcio è difficile che io scenda sotto 1/1000 di secondo, ma posso assicurarti che ci possono essere momenti in cui voglio creare qualche movimento o sfocatura nella mia foto.

Pensa all’immagine che vuoi catturare.
Se si tratta di una foto istantanea di un momento dell’azione come due giocatori che si contrastano con la palla allora è giusto portare a casa uno scatto non mosso.

Ma sappi però che la fotografia sportiva non è solo un congelare un’azione, vuol dire anche illustrare un’azione.

Come fotografare lo sport: f 2.8, 4 o 5.6?

Ma qual è il modo migliore per capire come fotografare lo sport? catto spesso con una grande apertura, f/ 2.8 o f/ 4, per allontanare il più possibile lo sfondo dal mio soggetto, così da farlo risaltare.

Di conseguenza, in questo modo la mia immagine si concentra su ciò che voglio mostrare davvero: l’azione di un giocatore.

Molti stadi e palazzetti ora hanno un aspetto luminoso anche grazie alle pubblicità accese con i led intorno a loro.

Ovviamente noi non siamo lì per fotografare gli annunci, ma siamo lì per fotografare lo sport.

Quindi una grande apertura, con una piccola profondità di campo offre anche maggior latitudine per avere una velocità dell’otturatore molto più ampia.

Ricorda di non scattare sempre all’altezza degli occhi, quando le persone saltano, come due giocatori di calcio che fanno un contrasto aereo, bisogna iniziare a scattare quando sono in basso tentando di darsi lo slancio.

Dovresti chiederti: Cosa voglio far uscire da questa partita, gara o evento e come posso raggiungere questo obiettivo?

Non esiste una definizione di foto sportiva perfetta, ma sappi che hai bisogno di una mente aperta.

Mi è capitato di vedere i campionati di atletica leggera quando Usain Bolt è crollato in pista davanti a milioni di spettatori.

Beh a mio parere, è uno scatto diverso, con un grande punto di vista.

Ma sicuramente le foto più belle e più amate sono quelle che illustrano velocità, agilità o bellezza.

Preparati a condizioni meteo non sempre a favore

A volte le foto più belle vengono scattate nelle peggiori condizioni.
Una partita di rugby in cui piove a dirotto e i giocatori sono coperti di fango è un’immagine grandiosa: puoi fare delle belle foto a qualcuno che si rotola nel fango o fa un tuffo in una grande pozza infangata.

Ma devi pianificare tutto e assicurati di proteggere la tua macchina fotografica e te stesso da quella zona.

Ho dei rivestimenti in Gore-Tex per la mia macchina fotografica, ma sono molto costosi, quindi porto anche altri tipi di tessuti per far si che io rimanga incolume.

Puoi usarli per asciugare te stesso, asciugare la fotocamera o metterli sopra la fotocamera in modo che assorbano tutta l’umidità che ha preso la macchina.

Sarà necessaria anche una bella giacca impermeabile, pantaloni impermeabili, scarpe impermeabili e guanti vari anche in Goretex.

Scattare fotografie senza pensare alle impostazioni della fotocamera

Negli eventi sportivi l’ultimo pensiero sarà pensare alla propria macchina fotografica, bisogna come primo passo concentrarsi sull’azione.

Se stai pensando alla velocità dell’otturatore corretta o a cosa fanno i diversi pulsanti della tua fotocamera, non sei entrato bene dentro la partita o nell’evento che stai fotografando.

Cambiare le impostazioni durante una partita è concesso solo rapidamente ed in modo istintivo.

Ricorda sempre di portare la tua fotocamera ovunque e scatta sempre.

Solo in questo modo capirai di cosa sei capace tu e di cosa è capace di darti la tua fotocamera.

Q&A
  • La Guida sugli accessori è stata interessante?
  • Hai trovato utili i consigli sugli accessori?
  • Quanto ti piace la fotografia sportiva?
4.6

Riassunto

Gli accessori elencati in questo articolo sono solo una piccola parte di quelli necessari per fotografare lo sport.
Personalmente, nella fotografia sportiva, trovo molto utile il duplicatore e il monopiede, mentre il treppiede lo utilizzo per un altro genere fotografico.
In ogni caso, ho cercato di elencarvi quelli di buona fattura, ad un costo non troppo alto.
Se hai altri consigli in merito ad accessori utili di questo genere, scrivimi qui!

Accessori Fotografici
About Giada Giacomini
Giada Giacomini è una Fotografa Sportiva professionista regolarmente iscritta all’ordine Nazionale dei Giornalisti. Prima come passione e poi come mestiere, nell’arco di 8 anni è riuscita a guadagnarsi un posto nel mondo della Fotografia Sportiva, svolgendo la professione in proprio e collaborando con i più grandi Fotografi Sportivi di Roma.