Blog

Febbraio 19, 2020

Corso Fotografia Sportiva: Workshop, corsi e tutorial 2020

 

Corso base di fotografia: DISPONIBILE!

Come potete vedere, è finalmente uscito il corso base di fotografia online ed è possibile seguirlo proprio online, comodamente da casa vostra.

Tutto ciò che vi servirà per seguirmi sarà:

  • Una connessione ad internet;
  • Un account Skype su smartphone, pc o tablet.

Se non avete un account Skype, vi guiderò io e ne creeremo uno insieme, senza alcun problema.

NB: Si tratta di un corso che non riguarda la fotografia sportiva, ma vi assicuro che a breve sarà disponibile anche quello, non temete, sto cercando di portare sul web un corso di fotografia sportiva online il prima possibile.

Nel frattempo, per maggiori informazioni sul corso base di fotografia clicca qui  oppure clicca direttamente sulla foto a destra.

In offerta!

Corso di Fotografia sportiva

La fotografia sportiva si configura come uno specifico ramo della fotografia giornalistica, per cui è necessario che chi decide di praticarla si affida ad un corso di fotografia sportiva in modo tale da avere una discreta conoscenza dello sport che intende fotografare.

Tutto questo ovviamente ha un fine: quello di individuare facilmente le angolazioni e gli scatti migliori da catturare, ad esempio i workshop di fotografia sportiva sul campo risultano molto interessanti e molto più utili rispetto ad alcune lezioni prettamente teoriche.

Generalmente soltanto un vero appassionato di sport prende la decisione di dedicarsi ad un settore così specifico della fotografia.

Chi è alle prime armi spesso si affida ai tutorial di fotografia sportiva pur di imparare qualcosa, ma indubbiamente lavorare sul campo sarà essenziale per migliorare.

Ricordate che sarà proprio la passione ad agevolare la cattura di scatti istintivi e naturali, nonché a riconoscere gli istanti che hanno ragione di essere immortalati.

Tuttavia, la scelta di addentrarsi in questa specifica branca della fotografia non risulta essere così semplice.

Per essere un fotografo sportivo è necessario essere abbastanza ambiziosi, per via della competitività del settore, il quale necessità sia di eccellenti capacità fotografiche che umane.

Un fotografo sportivo è, il più delle volte, attratto dal mondo dello sport attratto dal riuscire a comunicare, trasmettere e proiettare le emozioni e sensazioni degli atleti attraverso vari strumenti a sua disposizione.

Sei interessato ai corsi di fotografia sportiva? Contattami subito!

La professione del fotografo sportivo

Durante un evento sportivo, tuttavia, la conoscenza dello sport aiuta molto il fotografo poiché un buono scatto non è esclusivamente dato dalla fortuna. Conoscere la disciplina sportiva è pertanto un valore aggiunto che facilita il lavoro del fotografo.

È necessario dunque conoscere, imparare, porre l’attenzione sulle abitudini e le gestualità di ogni singolo atleta, per imparare quasi a prevedere il movimento. È quindi fondamentale che un fotografo sportivo anticipi il movimento allenando il proprio occhio alla velocità dell’atleta, per riuscire ad ottenere degli ottimi scatti.

Chi decide diventare fotografo sportivo è a conoscenza della scarsa chiarezza riguardo le modalità di acquisizione dei requisiti necessari per poter esercitare questa professione.

Senz’altro affascinante e dinamica, è senza ombra di dubbio una professione piena di insidie e difficoltà, dovute soprattutto all’enorme concorrenza nel settore.

Ma non solo, anche alle condizioni impegnative o addirittura estreme alle quali bisogna sottoporsi, piuttosto che ai frequenti spostamenti che bisogna affrontare.

Cosa fare prima di iscriversi al corso di Fotografia sportiva

Per iniziare a prendere confidenza con questo mondo ed esercitare la propria abilità di scattare fotografie sportive, è possibile fotografare gare amatoriali di qualsiasi sport in modo da diventare versatili.

Di solito chi si accosta a questa branca della fotografia lo fa perché adora cogliere la velocità, il momento, l’attimo fuggente, oltre allo sport in questione.

In primo luogo, è essenziale affinare le proprie capacità fotografiche, anche frequentando corsi che consentono di approfondire elementi tecnici e tecniche particolari di fotografia in quanto fotografare lo sport e catturare immagini in movimento, ad alta velocità, è davvero complicato.

Chiaramente, come si è già detto in precedenza, avere delle conoscenze di base dello sport che si intende fotografare risulta essere un grande vantaggio.

Ciò consente di ottenere degli scatti buoni, poiché si è quasi in grado di prevedere l’azione.

Come cogliere le emozioni e capire il “gioco”

È quindi importante informarsi e cercare di capire il gioco, poiché si sta prendendo parte a quella gara anche se non si è un giocatore. Si catturando l’insieme di emozioni e la passione che ogni singolo giocatore mostra durante l’evento.

Cogliere, dunque, la giocata, il sorriso, la delusione, l’esultanza è compito del fotografo sportivo che dovrà descrivere l’evento enfatizzando ogni singolo dettaglio e particolarità presenti.

Saper calcolare i tempi di scatto, la luce, le azioni degli atleti e, appunto, imparare a prevedere dove si svolgerà l’azione per cogliere l’attimo è qualcosa che si impara anche con tanta pratica ed esperienza. La fotografia sportiva è dunque una continua sfida con sé stessi per ottenere “lo scatto giusto”.

Chiaramente è probabile che, per chi si trovi alle prime armi, inizialmente escano pochissime foto utilizzabili.

Tuttavia, partita dopo partita si inizia a comprendere come anticipare l’azione.

Nel mondo della fotografia ciascuna immagine possiede un significato proprio. Per creare un reportage sportivo è fondamentale selezionare gli scatti migliori tra quelli a disposizione.

Come affrontare un corso di fotografia sportiva?

Poiché le lezioni sono ideate per soggetti che posseggono un mezzo e vogliano approfondire il mondo della fotografia, per affrontare il corso è necessario possedere una fotocamera digitale Reflex (è consigliato avere un obbiettivo con Zoom), avere una conoscenza base della propria Reflex (iso, diaframmi e tempi) e un Pc portatile. ​

È dunque facilmente intuibile che il costo maggiore che un fotografo sportivo deve sostenere è quello relativo all’equipaggiamento e all’attrezzatura fotografica adatta per effettuare al meglio un servizio fotografico sportivo.

Un fotografo professionale, nel momento in cui viene pagato per fotografare eventi sportivi come una partita o un torneo, deve essere sicuro di essere all’altezza di portare a termine il lavoro assegnato e di avere tutta l’attrezzatura necessaria per svolgerlo al meglio.

Ciò vuol dire che è necessario avere un corpo macchina di scorta, un obiettivo di ricambio, delle batterie e delle schede di memoria in più. Bisogna dunque investire in fotocamera e obiettivi di qualità.

Tale branca della fotografia, inoltre, richiede che si utilizzino spesso dei teleobiettivi di una certa potenza, che consentono di avvicinarsi al soggetto, con un autofocus molto veloce per adattarsi al movimento.

È fondamentale che l’obiettivo abbia un’apertura di diaframma sufficientemente elevata, per poter isolare il soggetto ed evitare di mettere a fuoco i particolari dello sfondo.

I migliori obiettivi per la Fotografia sportiva

L’obiettivo migliore per la Fotografia sportiva secondo me è il 70-200 2.8.

ha un’apertura di diaframma molto ampia, generalmente ha un costo abbastanza elevato, proprio per questo è noto che la fotografia sportiva sia una delle più costose. Alternativamente, se il costo è troppo eccessivo, ci sono altri tipi di obiettivi un 70-300mm f.4-5.6 (livello amatoriale).

Nel caso fosse necessario fare continui cambi di zoom, magari perché il campo in cui si svolge l’azione è molto esteso e non si può fare affidamento su 2 o più corpi macchina con relativi obiettivi diversi. Per esempio, si potrebbe utilizzare una lente come quella Sigma 150-500mm.

In ultimo, ma non meno importante, è il flash.

Questo infatti è indispensabile per foto ad occasioni come premiazioni, a maggior ragione se il campo è poco illuminato.

Facendo riferimento alla legge italiana ed internazionale, un fotografo può essere definito tale nel momento in cui può cedere le proprie immagini e stipulare un contratto. Secondo questo contratto non percepirà successivamente alcun compenso dal loro successivo utilizzo, tuttavia non è possibile vendere la paternità delle foto.

Ciò significa che nessuno, nemmeno pagando, può entrare in possesso di una foto a meno che questa non sia stata realmente scattata da lui.

Nulla viene specificato relativamente alla specifica figura di fotografo sportivo.

Per scoprire fino in fondo qual è il vero ruolo di un fotografo sportivo è necessario provare a mettersi realmente alla prova.

Sappiate che è possibile vendere le foto sportive che scattate senza problema, ma è come se la “proprietà intellettuale” restasse vostra (non me ne vogliano i miei clienti).

Come funziona un corso o workshop di Fotografia Sportiva

Un corso di fotografia sportiva prevede delle vere e proprie lezioni di fotografia sportiva e di eventi sportivi.

Gli iscritti al corso saranno seguiti pedissequamente, nonché accompagnati nella realizzazione pratica degli scatti.

L’obiettivo del corso di Fotografia è quello di insegnare a fotografare eventi sportivi e ludici sia in ambiente interno che esterno, svelando ai partecipanti le tecniche per catturare gli istanti più importanti.

Le lezioni, dunque, prevedono una parte teorica affiancata dalla pratica e saranno effettuate direttamente sul campo.

L’idea è quella di far acquisire ai partecipanti la manualità del proprio strumento fotografico.

Solo mediante l’azione è possibile acquisire la giusta esperienza e migliorarsi. Per quanto riguarda la parte teorica, questa consterà di spiegazioni, seguite da scatti effettuati direttamente ad eventi.

Successivamente, verrà dato spazio alla selezione delle immagini migliori al fine di creare un reportage sportivo per poi, infine, giungere all’editing.

La post produzione delle immagini può essere realizzata con qualsiasi programma i partecipanti sappiano usare o posseggano sul proprio computer portatile.

Si consigliano comunque i programmi: Photoshop, Lightroom, Indesign, Photomechanic.

Infine, a fine corso, i partecipanti mostreranno le immagini realizzate all’insegnate, raccontando il lavoro svolto. Insieme verrà successivamente svolta una analisi che consentirà la lettura degli scatti e una relativa riflessione.

Corsi Fotografia online
About Giada Giacomini
Giada Giacomini è una Fotografa Sportiva professionista regolarmente iscritta all’ordine Nazionale dei Giornalisti. Prima come passione e poi come mestiere, nell’arco di 8 anni è riuscita a guadagnarsi un posto nel mondo della Fotografia Sportiva, svolgendo la professione in proprio e collaborando con i più grandi Fotografi Sportivi di Roma.
Cart