Blog

Luglio 29, 2019

Come fotografare lo Sport: Migliori obiettivi per Principianti

Nell’articolo di oggi vedremo Come Fotografare lo Sport e quali sono i migliori obiettivi per principianti per la fotografia sportiva.

Il Fotografo sportivo può essere facilmente “riconosciuto” dal contenuto del suo zaino fotografico.

La Guida Fotografia Sportiva di oggi vuole darvi piccole tips utili da applicare se siete principianti,

Sbirciando dentro troverai sicuramente molti teleobiettivi, alcuni monopiedi, tante batterie e numerosissime schede di memoria di dimensioni molto grandi.

Pensi di trovare soltanto dei super teleobiettivi nello zaino di un fotografo sportivo? Ti stai sbagliando di grosso.

Se guardi più attentamente, noterai un’attrezzatura molto più complessa, come obiettivi super-grandangolari, fisheye e lenti per ritratti. Anche queste fanno parte del kit di un fotografo sportivo e per delle buone ragioni.

Ad oggi la fotografia sportiva si è evoluta molto attraverso l’adattamento tecnologico, passando al digitale. Le nuove tecnologie hanno cambiato il modo in cui le persone guardano lo sport in TV e gli esperti di contenuti multimediali hanno cambiato il modo in cui le immagini vengono create.

Telecamere in modalità “remoto”, la trasmissione digitale e l’acquisizione di video frame hanno fatto si che il fotografo sportivo sia diventato un professionista all’avanguardia.

Grandi esigenze devono essere soddisfatte con grandi strumenti.

Sicuramente non possiamo negarvi che per fotografare lo sport occorre sempre avere uno zaino pieno zeppo di obiettivi fotografici, ma che gran parte dei fotografi sportivi esperti ha sicuramente con sé quanta più attrezzatura possibile per catturare ogni momento specifico.

APS o Full Frame?

Sicuramente la fotografia sportiva è un’area in cui le dimensioni più piccole dei sensori APS possono davvero essere utili.

Certo, la qualità di una fotocamera Full Frame è imbattibile, non a caso io sono solita scattare con due full frame durante gli eventi.

Il sensore APS è più piccolo di un sensore full-frame, gli obiettivi full-frame collegati ad una fotocamera APS hanno un fattore di ritaglio che dona all’obiettivo un campo visivo differente, ed è come se si scattare con un obiettivo più lungo. Per cui il se vogliamo, la nota positiva delle fotocamere APS è proprio questa.

Con condizioni meteo molto favorevoli, l’APS può arrivare a fare scatti quasi alla pari di una FF. Effettivamente se si confronta una foto APS e una foto FF scatta entrambe con tempo soleggiato, ISO bassi e quant’altro, sfiderei chiunque a riconoscere la differenza. Certo non posso negare che alzando gli ISO, anche leggermente, la differenza si nota e non di poco.

Comunque sia una fotocamera APS con fattore di ritaglio di 1,6, utilizzando un obiettivo da 300 mm a pieno formato (Obiettivi Canon EF) vi donerà il campo visivo di un obiettivo da 350 mm.

Un obiettivo nato per una fotocamera APS (Obiettivi Canon EF-S) può offrire lo stesso campo visivo di un obiettivo full-frame in una dimensione più ridotta e con una leggerezza maggiore. Sono molti i fotografi sportivi che portano sempre con sé un corpo APS, anche se prediligono sempre il pieno formato.

Altri invece, come ad esempio alcuni miei colleghi Canon, hanno la fortuna di avere la Canon 1D mark IV, che è un’APS-H (praticamente incorpora già un moltiplicatore di 1.3x all’interno) ed è una gran macchina fotografica, con un formato del tutto diverso, ma perfetta per la fotografia sportiva. Ad oggi è fuori produzione ma si trova usata, anche se con molti scatti.

Lenti Lunghe e… pedalare!

Tradizionalmente i fotografi sportivi sono noti per i loro teleobiettivi mastodontici, come il Canon 400 f2.8, ad esempio.

Sicuramente li avrai visti allo stadio mentre si accalcano per prendere la posizione migliore in qualsiasi grande evento sportivo.

Sicuramente l’obiettivo lungo è il segno che contraddistingue un fotografo sportivo.

Come potrete intuire, durante gli eventi deve essere una certa distanza tra i giocatori e i media per la sicurezza di entrambi i professionisti.

Sicuramente quando scegliere di fotografare il calcio, sarà necessario utilizzare una lente molto lunga, perché bisogna posizionarsi in modo tale da prendere anche la porta che si trova dal lato opposto rispetto al vostro.

I migliori obiettivi per la fotografia sportiva

Uno dei migliori obiettivi per fotografare lo sport è il 70-200mm, perché fornisce una copertura per sia per soggetti relativamente vicini che per soggetti lontani.

Un obiettivo da 70-200 mm con un’apertura di ƒ / 2.8 è la scelta ideale per chi vuole fotografare lo sport, a mio avviso è una lente che non può mancare nel corredo fotografico dello sportivo.

E’ una lente che dona uno sfocato piacevole anche utilizzando con un moltiplicatore di focale 1.4x o 2x. Con quest’ultimo moltiplicatore, l’obiettivo diventa un ƒ / 5.6 con un raggio di 400mm.

Molti fotografi sportivi, in particolare i fotografi principianti, spesso finiscono con l’acquistare degli obiettivi che offrono una maggiori lunghezze focali ma con un’apertura “da rivedere”.

Sigma ad esempio offre un obiettivo HSM F5-6.3 da 100-400 mm con un budget basso, circa 800 €.

Beh, sicuramente seppur la macchina fotografica arrivi a 400mm ci arriva buia. Sicuramente non è una lente adatta per fare le foto allo stadio di notte, per lo meno, secondo me.

Nikon e Canon invece hanno una lente sicuramente molto buona, uno zoom 100mm-400mm a 2,000 €, con un’apertura variabile ƒ / 4,5-5,6. Certo, di sicuro è una buona lente, è versatile e tutto ciò che volete, ma ricordate che per quanto si possa spingere su con gli ISO, non sarà mai come uno scatto eseguito con un 70-200 2.8.

O meglio, in condizioni di luminosità buone, non metto in dubbio che un 100-400 faccia bene il suo lavoro, ma in condizione di scarsa luminosità vince sicuramente il 70-200.

Le lenti superzoom sono sicuramente molto apprezzate dai fotografi sportivi e sono in molti ad utilizzarle,

ma una lente fissa o una lente con una lunghezza più corta (ma più luminosa) sono la soluzione migliore per ogni circostanza (o quasi).

La maggior parte degli sport interni, o esterni notturni come le partite notturne di calcio negli stadi, richiedono necessariamente maggior luminosità.

Un’apertura di ƒ / 5.6 potrebbe andare bene per la maggior parte delle immagini sportive in esterna, con condizioni di luce abbastanza buone.

Ma quando stai cercando “Lo Scatto perfetto” ricordato sempre che il modo in cui sceglie di trattare lo sfondo è importante quanto il modo in cui tratti il soggetto della tua foto.

  • 1. Esempio semplice:

Siamo in uno stadio affollato, la maggior parte dei fotografi scatta da una posizione in campo, ciò significa che i tifosi nelle tribune sono visibili sul fondo e potrebbero “rovinare” lo scatto. Posso dirvi per certo che le riprese a ƒ / 5.6 potrebbero non essere sufficienti per sfocare il pubblico alle spalle dei giocatori, in alcuni tipi di scatti sportivi.

  • 2. Esempio semplice:

Catturare un cavallo in pista o un lanciatore del giavellotto che fa un lancio da 90 km/h richiede una velocità dell’otturatore molto elevata, per cui tempi rapidi richiamano più luce.

Uno scatto che è possibile eseguire a 1/500 di secondo a ƒ / 2.8, se si esegue a ƒ / 5.6 con un rallenta a 1/25 di secondo e vi assicuro che non è poco.

E’ questo il motivo per cui i fotografi sportivi professionisti li vedete con quegli obiettivi giganti bianchi (Canon o Sony) o nero (Nikon).

Se ci fate caso queste ottiche hanno un vetro molto più grande anche del corpo della propria macchina fotografica.

Questo è per ottenere un’apertura ampia e una distanza più lunga.

Ricordate che ogni millimetro di lunghezza focale pesa di più e costa anche di più.

I teleobiettivi di questo tipo vengono trattati come dei figli, vi assicuro che è davvero così e vengono acquistati solo per determinate necessità.

Se fai occasionalmente degli scatti fotografici, non ti conviene comprare un teleobiettivo, piuttosto noleggiarlo.

Non è raro vedere i fotografi che in un evento portano con sé obiettivi da 300 mm, 400 mm e più mm.

Ci sono fotografi che scattano anche con il 600mm e sapete quanto costa un obiettivo di questo tipo ƒ / 2.8?

Attorno ai 10.000 €.

Ci sono sicuramente opzioni “meno costose” come il Sigma, che propone obiettivi eccellenti come il Sigma 500mm F4.5 EX DG APO HSM e si trova a circa 6.000 €.

Oppure più semplicemente il 70-200 2.8 Sigma, sicuramente con un prezzo molto inferiore al Canon.

Varia gli obiettivi da utilizzare

Anche se la base del fotografo sportivo è super tele obiettivo, un buon fotografo sportivo dovrà avere familiarità con l’uso di molteplici obiettivi.

Obiettivi grandangolari, ultra grandangolari e fisheye per donare anche un’altra prospettiva fotografica, una prospettiva più vicina, più avvolgente.

E’ possibile utilizzare anche gli obiettivi macro per catturare i dettagli di un laccio sportivo di una scarpa o le lacrime sul volto di un viso dopo una sconfitta o un’immensa gioia, la medaglia di un’atleta e così via.

L’obiettivo 24-70 mm di solito affianca il teleobiettivo (fisso come il 70-200 ad esempio) assieme ad un altro grandangolare, come il 16-35 mm Canon.

Forse il fotografo sportivo è il fotografo che necessita di più obiettivi in assoluto nel mondo della fotografia.

Sarà necessaria infatti un’abilità particolare per fare il fotografo sportivo, occorre essere multitask e sicuramente molto, ma molto stakanovisti.

Lenti semi-grandangolari tutto fare

La lunghezza focale di 24-70 mm è uno dei must, quasi ogni fotografo sportivo ne ha uno.

I 24mm sono in grado di fornire un grande campo visivo, per fare le foto di gruppo, di squadra e le foto ravvicinate ed è anche abbastanza a lungo da ridurre la distorsione che invece potrebbe esserci in un 16-35mm.

I 70mm invece vengono utilizzati per raggiungere gli atleti ad una determinata distanza. La versatilità rende questo un obiettivo ottimare sia per lo sport che per la fauna selvatica, soprattutto se montato su una APS che diventa un 35-105 mm.

Sul mercato ne sono disponibili molti, i più comuni sono i seguenti.

  • Nikon AF-S NIKKOR 24-70mm F / 2.8E ED VR. Il Nikon 24-70mm aggiunge la stabilizzazione dell’immagine attraverso la tecnologia VR offrendo ai fotografi fino a quattro stop di distanza in più. Per i fotografi che scattano sport e fauna selvatica in condizioni di scarsa luminosità, questo significa aver con sé molti più scatti senza la necessità di un treppiede. L’apertura fissa ƒ / 2.8 crea un bel distacco dallo sfondo. Prezzo: 2,399 €. Sito Web: Nikon.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Canon EF 24-70mm F / 2.8L II USM. L’obiettivo professionale Canon da 24-70 mm fa parte del mio Kit ed è progettato per essere incredibilmente nitido. Per altro l’apertura a nove lamelle crea un bokeh spettacolare, davvero morbido. La messa a fuoco è super veloce grazie al motore ad ultrasuoni ad anello. Prezzo: 1,750 €. Sito Web: Canon.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Sony FE 24-70mm F / 2.8 GM. Il 24-70mm di Sony si trova nella linea G Master e fa parte di una serie di obiettivi progettati per funzionare con sensori con una risoluzione spaziale. L’obiettivo ha: due elementi asferici, un elemento XA, un elemento ED e un elemento Super ED, un motore SSM Direct Drive per una messa a fuoco super veloce. Prezzo: 2,200 €. Sito Web: Sony.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Sigma 17-50 mm F / 2,8 EX DC OS HSM. Uno dei miei primi obiettivi è stato proprio questo e devo dire che non ho mai avuto problemi, mi ci sono trovata sempre benissimo. E’ un obiettivo adatto ad APS-C e offre più o meno lo stesso range del 24-70mm su full frame. L’obiettivo offre la stabilizzazione dell’immagine con due elementi di stampo in vetro e una lente asferica ibrida. È un’opzione conveniente per ogni fotografo APS-C che vuole scattare con una buona lunghezza focale ma non vuole spendere cifre spaziale. Prezzo: 399 euro. Sito Web: sigma-global.comPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!

Teleobiettivi di Media distanza per principianti ed esperti

La maggior parte degli appassionati fotografi di sport e fauna selvatica nella maggior parte dei casi si troveranno ad utilizzare ottiche più lunghe delle precedenti.

Tutte le principali case produttrici di fotocamere, Nikon, Canon, Tamron, Sigma, Sony ecc producono queste ottiche perché sono versatili e molto utili per i fotografi, in svariate occasioni.

Ho un 70-200 2.8 da circa 6 anni e posso assicurarvi che si è sempre rivelata un’ottica ideale per ogni occasione.

La utilizzo come ottica primaria nel Futsal, nelle gare di Crossfit e come secondaria nel Calcio a 11.

Ora vi elenco quali sono secondo me i teleobiettivi migliori per le medie distanze:

  • Tamron SP 70-300mm F / 4-5.6 Di VC USD. L’obiettivo 70-300 mm di Tamron è sicuramente l’ideale per chi ha un budget ridotto ed è agli inizi. E’ la scelta ideale per chi inizia ad approcciarsi alla fotografia sportiva. Grazie alla messa a fuoco veloce rende possibile dei buoni scatti anche a 300 quando le condizioni meteo sono buone e c’è buona luce. Possiede anche una buona stabilizzazione dell’immagine integrata. Prezzo: 450 €. Sito Web: tamron.euPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Canon EF 70-200 mm F / 2.8L IS II USM. Quest’ultimo è un aggiornamento al tele-zoom di Canon, è veramente ancor più veloce del precedente (il modello che ho attualmente) e migliora la qualità delle immagini per un livello ancor più superiore. La stabilizzazione dell’immagine è superlativa, qua si tratta di un obiettivo molto professionale rispetto al precedente. E’ perfetto per ritratti di sport o fotografia naturalistica a distanza ravvicinata. Prezzo: 2,000 €. Sito Web: canon.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Nikon AF-S NIKKOR 70-200mm F / 2.8G ED VR II. Questo obiettivo è veramente ottimo, l’ho provato pur essendo Canon e ed ha una capacità di ridurre il fenomeno di flaring. Il sistema di stabilizzazione delle immagini VR II offre 3,5 stop di impugnatura e un’apertura a nove lamelle. La sfocatura è davvero unica. Prezzo: 2,100 €. Sito Web: nikon.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Sony FE 70-200mm F / 2.8 GM OSS. Parte della linea G Master ad alta risoluzione di Sony, questo obiettivo ha la stabilizzazione dell’immagine che bacia perfettamente la stabilizzazione interna delle fotocamera su cui si monta, in particolare è spaziale su Sony a7 e a6500. La lente ha tre elementi asferici, uno dei quali è un elemento XA di fascia alta, progettato per avere delle aberrazioni cromatiche quasi impercettibili. Incorpora anche una sorta di tastino per bloccare la messa a fuoco e rovinare la composizione fotografica. Ha un’apertura a 11 lamelle che consente un bokeh meglio del Canon e del Nikon, l’ho provato! Prezzo: 2,596 €. Sito Web: sony.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!

Teleobiettivi Lunghi ma economici per principianti

Su un campo di Calcio a 11, di Rugby, allo Stadio del Tennis hai sicuramente bisogno di una lente molto lunga, uno zoom o un fisso. Sicuramente per l’acquisto di queste lenti è necessario un budget abbastanza consistente, ma in primis ti propongo l’alternativa meno dispendiosa del web per eseguire scatti da un punto di vista più lontano.

  • Sigma 150-600mm F / 5-6.3 DG OS HSM Contemporary è un’obiettivo per i budget più ridotti e posso confermarvi che è un vero affare. Non fa parte delle mie lenti perché ho optato per un fisso più lungo personalmente, ma in buone condizioni è una lente che fa il suo lavoro. Anche se non avrai l’apertura di un teleobiettivo ƒ / 2.8, non avrai nemmeno bisogno di “ipotecare” casa. Questo obiettivo è dotato di stabilizzazione dell’immagine, un blocco della lunghezza focale (molto utile quando si cammina per il campo con l’obiettivo puntato “a terra”) e una messa a fuoco automatica rapida. Questo obiettivo fa il suo. Prezzo: 1.000 €. Sito Web: sigma-global.comPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Nikon AF-S NIKKOR 200-500mm F / 5.6E ED VR. Quando ho esaminato questo obiettivo sicuramente non m’aspettato tanto. L’ho provato e con buona luminosità, per fotografare la natura è veramente fantastico, con ƒ / 5.6, ISO alto, utilizzato su una fullframe, si ottengono buonissime foto. Unico anche per fotografare gli aerei nel cielo o luna. Inoltre ha al suo interno anche la stabilizzazione dell’immagine VR. Prezzo: 1,400 €. Sito Web: nikon.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Canon EF 400mm F / 5.6L USM. No, non voglio parlarvi dell’obiettivo 400mm ƒ / 2.8 di Canon, è ovviamente di un’altra categoria questo. Costa quasi 8.000€ in meno e possiede un limitatore di messa a fuoco a due stadi per migliorare i tempi AF mantenendo la messa a fuoco dell’obiettivo in una certa distanza. Se te lo puoi permettere ovviamente, acquista il 400 ƒ 2.8, ma forse se stai leggendo questo articolo è perché vuoi trovare un’alternativa più cheap. Utilizzando il moltiplicatore di focale 2x sul 400 mm ƒ / 2.8 ti porterò a 800 mm a ƒ / 5.6, la stessa apertura minima di questo obiettivo da 400 mm. Certo, la resa è tutta un’altra cosa, però se avete un budget, questo teleobiettivo è l’ideale. Prezzo: 1,199 €. Sito Web: canon.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!
  • Olympus M.Zuiko Digital ED 300mm F / 4.0 IS PRO. Il vantaggio del sensore di questo obiettivo diventa davvero sostanziale a lunghe distanze, il vetro può essere più lungo e meno costoso degli obiettivi full-frame con lunghezze focali tranquillamente comparabili. L’obiettivo Olympus 300mm ha un “equivalente full frame“ di 600 mm. Possiede al suo interno la stabilizzazione e funziona benissimo con tutti questi sistemi prodotti dalla casa Olympus. Aggiungendo un teleconverter 1,4x è possibile arrivare a 840 mm, sicuramente potrete fotografare la luna, ma per su un campo da calcio a 11 è decisamente troppo lungo. In natura molti lo utilizzano nei safari e potrai anche riuscire a fotografare un branco di leoni o una leonessa con i cuccioli senza rischiare di essere divorato. Sicuramente è una buona ottica e per il lavoro che fa il prezzo è davvero molto buono. Prezzo: 2,500 €. Sito Web: olympus.itPer visualizzare tutte le caratteristiche specifiche dell’obiettivo clicca qui!

Conclusioni finali

In conclusione possiamo dire che esistono davvero tantissime ottiche che potete utilizzare per iniziare con la fotografia sportiva e questo non sarà l’ultimo articolo che farò in merito.

Sicuramente vi parlerò anche delle mie ottiche personali, di come le utilizzo, ma soprattutto di quelle ottiche che secondo sono il top per un fotografo sportivo professionista.

Quando si inizia a fotografare lo sport è facile scendere a compromessi ed effettuare investimenti più bassi, è anche giusto, l’ho fatto anch’io.

Le ottiche professionali richiedono investimenti alti che non tutti possono permettersi, ci sono lenti che costano anche più di 10.000€, più di un’automobile se ci pensate.

Si arriva a fare certi acquisti dopo aver imparato tanto e lavorato altrettanto, mettendo da parte molto denaro.

Con il tempo capirete che quando acquisterete un obiettivo, pagherete in primis l’apertura focale dell’ottica, ci sono abissali differenze di prezzo fra un’ottica ƒ 2.8 e un’ottima ƒ 4 o ƒ 5.6, ma vi assicuro che la qualità è altrettanto abissale.

Q&A
  • La Guida è stata interessante?
  • Hai trovato utili i consigli sugli obiettivi per principianti?
  • Quanto ti piace la fotografia sportiva?
  • Quante stelle daresti a questo articolo?
4.7

Riassunto

Nell’articolo di oggi ho cercato di elencare quante più lenti possibili, ideali per chi è alle prime armi. Sicuramente esistono davvero tantissime altre ottiche che non ho citato, ma ne parlerò negli articoli successivi. Ricordate sempre che più passa il tempo, più troverete le ottiche che utilizzate “strette”, perché da un’ottica entry-level ad una professionale, c’è davvero un abisso. Per ultimo, posso dirti che non mancheranno neanche le recensioni delle lenti che personalmente utilizzo durante le mie sessioni fotografiche.

Consigli per la Fotografia Sportiva
About Giada Giacomini
Giada Giacomini è una Fotografa Sportiva professionista regolarmente iscritta all’ordine Nazionale dei Giornalisti. Prima come passione e poi come mestiere, nell’arco di 8 anni è riuscita a guadagnarsi un posto nel mondo della Fotografia Sportiva, svolgendo la professione in proprio e collaborando con i più grandi Fotografi Sportivi di Roma.